"Scuola insicura e troppi tagli", istituto Passoni occupato dagli studenti

Diverse centinaia di studenti hanno occupato l'istituto artistico per protestare contro le condizioni della scuola e contro il ddl "La Buona Scuola". La protesta, dicono i promotori, andrà avanti almeno una settimana

Il cartellone appeso ai cancelli della scuola questa mattina

L'occupazione è iniziata questa mattina e andrà avanti almeno per una settimana. Protestano gli studenti dell'istituto artistico Passoni di via della Cittadella dove, al suono della campanella, invece che entrare in classe per fare lezione, diverse centinaia di studenti si sono riunito nella palestra scolastica annunciando l'occupazione.

Due le motivazioni che hanno spinto i ragazzi a dar vita a questa protesta. La prima è per dire "no" al decreto "La Buona Scuola" con una protesta che sembra un dejavu di quanto accaduto circa un annetto fa sempre nella stessa scuola. Il secondo motivo è invece legato alla sicurezza e ai tagli all'istituto artistico. Da quanto sostenuto dagli stessi promotori dell'occupazione gli studenti sono costretti a fare lezioni in un istituto e in aule in cui ci sono prese per la corrente scoperte e pericolose, intonaco che cade e un'impalcatura esterna che è lì da tre anni e che, in barba a quello per cui sarebbe stata installata, serve a dare una sicurezza in più per non cadere dall'istituto. A questo si aggiungono i tagli che rendono più complicato l'insegnamento.

La protesta andrà avanti per diversi giorni. A quanto pare preside e vicepreside sono già stati informati da coloro - gli studenti - che negli scorsi giorni si sono più volte trovati per capire il da farsi. L'occupazione è stata la soluzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento