Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Aurora / Via Foggia

Circoscrizione 7: occupata anche l'ex fabbrica Aspira di via Foggia

Una trentina di ragazzi appartenenti ai centro sociali ha occupato un palazzo abbandonato nel cuore del quartiere Regio Parco. A chiedere lo sgombero solo la Lega Nord

L'ex fabbrica Aspira di via Foggia 28, chiusa al pubblico per cinque anni, avrebbe dovuto essere demolita lo scorso autunno per poi ospitare in un secondo tempo una serie di loft residenziali a cura di un gruppo di privati. Così aveva garantito durante l'ultimo sopralluogo l'ex assessore alla Cultura e attuale assessore al Bilancio Maurizio Braccialarghe che aveva ripreso le chiavi dall'associazione Urbe – che in via Foggia aveva creato per qualche mese una bellissima mostra - per ridarle ai nuovi proprietari.

Un intervento atteso per la fine del 2011 e rimasto tale solo sulla carta. Come si è capito ieri quando ad approfittarsi dei ritardi dei cantieri e della lentezza della burocrazia ci hanno pensato ancora una volta gli anarchici che hanno deciso di sforzare la serratura del portone diventando i nuovi “padroni” della struttura. Per non smentire il loro credo gli squatter hanno pensato bene di manifestare il loro dissenso contro gli sfratti facendo srotolare da uno dei balconi uno striscione a favore delle occupazioni.

Per la circoscrizione Sette questa è la seconda occupazione di uno stabile abbandonato. In precedenza un gruppo di anarchici aveva occupato un edificio in via Lanino dando in un secondo tempo asilo ad un gruppo di famiglie senza fissa dimora. Un trand che peggiora considerando i blitz degli squatter e degli autonomi all'interno delle palazzine di Barriera di Milano e di borgo San Paolo. In circoscrizione Sei gli anarchici hanno conquistato tre edifici. Quelli di corso Novara, via Aosta e via Soana. In rigoroso ordine di occupazione.

Peggio va solo alla circoscrizione Tre che la settimana scorsa ha dovuto assistere inerme alla conquista di un nuovo stabile in via Frejus. Il quinto caso dopo i precedenti di via Monginevro, via Revello – dove le case sotto tutela dei ragazzi dei centri sociali sono due - e via Muriaglio. “Continuiamo a chiederci quando tutti questi palazzi verranno sgomberati” ha dichiarato Fabrizio Ricca, consigliere comunale della Lega Nord.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circoscrizione 7: occupata anche l'ex fabbrica Aspira di via Foggia

TorinoToday è in caricamento