Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Vallette / Via Pianezza

Vallette, il carcere raddoppia: firmato l'accordo per la nuova struttura da 450 posti

Firmato a Roma l'accordo. Il costo del nuovo carcere di Torino si aggira intorno ai 40,5 milioni di euro. Sorgerà tra il limite settentrionale delle Vallette e il Comune di Venaria

Torino avrà presto un nuovo carcere. Sarà costruito tra il limite settentrionale della struttura carceraria delle Vallette e il Comune di Venaria. Franco Ionta, Commissario delegato per il Piano carceri, e Giovanna Quaglia, Assessore al Bilancio della Regione Piemonte, hanno firmato a Roma l'Intesa istituzionale per la localizzazione delle aree destinate alla realizzazione delle nuove infrastrutture carcerarie nel territorio piemontese.

Si realizzeranno così un istituto penitenziario, con una capienza di 450 detenuti, a Torino e un padiglione detentivo di 200 posti ad Alessandria. La costruzione avverrà in tempi rapidi secondo le disposizioni urgenti per la realizzazione di istituti penitenziari.

Il costo del nuovo carcere di Torino si aggira intorno ai 40,5 milioni di euro. La zona scelta per la nuova struttura carceraria è conforme dal punto di vista geologico e idoneo da quello infrastrutturale, vicino all'uscita autostradale, funzionale alla traduzione dei detenuti e all'accesso di parenti, legali e personale giudiziario.

Per ovviare al problema del sovraffollamento carcerario, comune a tutte (o quasi) le strutture di detenzione del nostro Paese, l'obiettivo del Piano carceri è realizzare istituti tecnicamente e funzionalmente adatti a migliorare le condizioni di vita dei detenuti, ampliando gli spazi e favorendo le attività riabilitative, e a garantire al tempo stesso un elevato livello di sicurezza, ottimizzando il lavoro degli agenti di polizia penitenziaria.


In Piemonte 5178 detenuti (dati forniti dal Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria) sono ospitati in 13 istituti penitenziari; il nuovo istituto penitenziario di Torino e il padiglione di Alessandria assicureranno 650 nuovi posti detentivi al sistema carcerario piemontese. Il sovraffollamento è stato la causa, soprattutto alle Vallette  (l'Istituto torinese Lorusso e Cutugno), di episodi drammatici, in cui sono stati coinvolti anche agenti di Polizia penitenziaria. Il Piano carceri, elaborato dal Governo per risolvere l'emergenza dovuta al sovraffollamento, prevede la realizzazione in tutta Italia in tempi rapidi di 11 nuovi istituti penitenziari e di 20 padiglioni che garantiranno 9.150 nuovi posti per i detenuti. Il costo complessivo stimato è di 675 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vallette, il carcere raddoppia: firmato l'accordo per la nuova struttura da 450 posti

TorinoToday è in caricamento