Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Cancellati oltre 50 treni sulla Torino-Aosta, è bagarre sui trasporti

Dal 5 ottobre collegamenti con il capoluogo valdostano passeranno da 89 a 37. A deciderlo Trenitalia, dopo i presunti mancati pagamenti della Valle d'Aosta

Saranno oltre 50 i treni che, a partire dal prossimo 5 ottobre, non circoleranno più tra Torino ed Aosta. I collegamenti con il capoluogo valdostano passeranno, infatti, da 89 a 37.

Una vera e propria strage per i pendolari, soprattutto quelli provenienti dalle città di Chivasso ed Ivrea, che si sono visti cancellare numerose corse o cambiare irrimediabilmente gli orari. Colpa, secondo Trenitalia, della Valle d'Aosta, in ritardo con i pagamenti. "La riduzione dell'offerta è conseguente alla perdurante assenza di un contratto che permetta di regolarizzare i servizi pregressi che hanno ormai superato i 78 milioni di euro, mai pagati", spiega la società ferroviaria in una nota.

Ed intanto tra le forze politiche scatta la bagarre, in particolare tra il sindaco di Ivrea Carlo Della Pepa e l'assessore ai trasporti valdostano Aurelio Marguerettaz. Da una parte ce l'accusa del sindaco eporediese di un mancato interessamento da parte della Val d'Aosta alla vicenda, dall'altra la risposta dell'assessore, secondo cui, l'amministrazione regionale non ha mai abbandonato la discussione con Trenitalia. "La riduzione dei treni è irrazionale - ha spiegato Marguerettaz - perchè la Valle d'Aosta ha le risorse per pagare il servizio fino a fine anno e lo farà".

A sostenere l'assessore, il compagno piemontese Francesco Balocco, assessore regionale ai Trasporti, pronto a sollecitare il ministro Lupi per "scongiurare questa ennesima penalizzazione del trasporto piemontese".

Intanto, almeno per il momento, il traffico verso capoluogo valdostano resta seriamente compromesso ed i pendolari dovranno accontentarsi del servizio disponibile, cercando di scongiurare ritardi e tempi d'attesa. Quanto ai nuovi orari, Trenitalia fa sapere che “le variazioni saranno rese note con locandine affisse nelle stazioni e attraverso tutti i media del Gruppo FS Italiane”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cancellati oltre 50 treni sulla Torino-Aosta, è bagarre sui trasporti

TorinoToday è in caricamento