menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrati, anagrafe di Torino pronta al nuovo servizio accoglienza e traduzione

Intanto il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino, in Consiglio regionale, ha confermato la decisione di realizzare il secondo hub di accoglienza della Provincia di Torino presso Villa Cristina in località Savonera

Sarà introdotto negli sportelli dell'anagrafe centrale e negli uffici di via Guido Reni, corso Racconigi, corso Vercelli e via Leocavallo il nuovo servizio di accoglienza e traduzione per i cittadini stranieri regolari sul territorio e che necessitano di auto per le quotidiane pratiche burocratiche.

La delibera, proposta dall'assessore comunale ai Servizi Civici Stefano Gallo, è stata approvata oggi dalla Giunta comunale. L'obiettivo è quello di rendere più trasparente il rapporto tra i cittadini stranieri e la Pubblica Amministrazione attraverso un servizio di accoglienza e traduzioni proprio per affiancare quei cittadini che, non avendo dimistichezza con la lingua italiana, hanno difficoltà a inserirsi nella vita cittadina.

Intanto il governatore del Piemonte Sergio Chiamparino, in Consiglio regionale, ha confermato la decisione di realizzare il secondo hub di accoglienza della Provincia di Torino presso Villa Cristina in località Savonera. Una decisione, questa, che ha fatto scoppiare la polemica, in specie, all'opposizione.

"Nessuno ha consultato i Consigli di Torino e del quartiere Vallette - incalza il capogruppo FdI Maurizio Marrone -. Siamo pronti a presidiare la struttura se Chiamparino e la Prefettura tireranno dritto senza confrontarsi con il territorio". La zona, infatti, presenta già numerose problematiche inerenti al degrado che accomuna, in specie, molte periferie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento