Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Nove milioni per le scuole. L'assessore Pellerino: "Una boccata d'ossigeno"

24 scuole di Torino beneficeranno di quasi nove milioni di euro, sbloccati dal Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica)

Nove milioni per fronteggiare l’emergenza sicurezza nelle scuole. Ben 24 istituti di Torino, infatti, beneficeranno di ben otto milioni e 960mila euro, deliberati dal  Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) nel 2010 per contrastare la vulnerabilità degli edifici scolastici. Soldi che sono una vera manna per le scuole di Torino, molte delle quali necessitano di ristrutturazioni urgenti: nonostante ciò i fondi erano rimasti a lungo bloccati. Non a caso, Mariagrazia Pellerino, assessore alle Politiche Educative di Torino, definisce l’arrivo di questi fondi come “Una boccata di ossigeno”; e prosegue: “Abbiamo continuamente sollecitato l’Amministrazione centrale e ora con queste risorse, lungamente bloccate, saremo in grado di partire con i lavori entro pochissimo secondo un ordine di priorità che ha individuato le scuole che necessitavano degli interventi più urgenti”.

I lavori saranno eseguiti in scuole del centro e della periferia. Per l’area centrale, beneficeranno dei fondi le scuole primarie di via del Carmine 27 (475mila euro) e di via Valfrè 8 (350mila euro), oltre che la scuola secondaria di primo grado di via Revel 8 (550mila euro). A Santa Rita e Mirafiori Nord la scuola primaria di primo grado “Antonelli”, via Lanfranco 2 (250mila euro) e la Scuola primaria “Casalegno” di via Acciarini 20 (350mila euro). In Circoscrizione Tre la scuola materna di via Delleani 25 e la Scuola primaria di via Collegno 73.

In Circoscrizione Quattro saranno interessate la scuola primaria di via Fossano 16 e la secondaria di primo grado “Nigra”, succursale di corso Svizzera 51-53 (850mila euro). Presso la Cinque, la primaria “Gozzano” e succursale “Nino Costa”, corso Toscana 88, oltre che la secondaria di primo grado “Turoldo”, in via delle Magnolie 9. Alla Sei, la scuola materna “Perrault”, via Boccherini 43 e la primaria “Deledda”, via Bologna 77.

Presso la Circoscrizione Sette saranno tre le scuole interessate: la “Lessona”, di via Fiocchetto 29 (450mila euro), la primaria succursale “Vittorio Amedeo II” di strada Mongreno 53 (260mila euro) e la succursale “Muratori”, in via Buniva 19 (250mila euro). A San Salvario, saranno due le primarie interessate: la “Rayneri”, corso Marconi 28 (280mila euro) e la “D’Azeglio”, in via Santorre di Santarosa 11  (550mila euro).

Ben quattro scuole in Circoscrizione Nove: la scuola primaria “Duca degli Abruzzi”, via Montevideo 11 (380mila euro), la scuola primaria succursale “Re Umberto I”, via Ventimiglia 128 (150mila euro), la scuola secondaria di primo grado succursale “Vico” , via Palma di Cesnola 29 (150mila euro) e la scuola primaria succursale “Dogliotti”, via Flecchia 8 (250mila euro). Per finire, a Mirafiori Sud godranno dei fondi la secondaria di primo grado “Colombo”, in piazzetta Jona 5 (200mila euro) e la primaria “Cairoli”, via Torrazza Piemonte 10 (200mila euro).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nove milioni per le scuole. L'assessore Pellerino: "Una boccata d'ossigeno"

TorinoToday è in caricamento