Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca Centro / Piazza Castello

Partito il corteo dei no vax: i manifestanti se la prendono con un artista di strada inglese

In molti non hanno apprezzato lo sfottò dell'uomo a cui è anche stata strappata la mascherina

All'urlo di "noi siamo liberi", i no vax oggi pomeriggio, sabato 12 febbraio, hanno dato il via, alle 15.30 come promesso, al corteo non autorizzato tra piazza Castello e piazza Vittorio Veneto, evitando la Ztl centrale. In piazza Vittorio hanno poi dato vita 'all'aperitivo disobbediente', su tavoli allestiti ad hoc. Alla loro partenza, alcuni manifestanti hanno anche avuto un diverbio con un artista di strada inglese, Ian Deadly, impegnato in uno dei suoi spettacoli. L'uomo infatti, con il via del corteo, avrebbe fatto partire il suono registrato di un gregge di pecore, cosa che ha stizzito non poco alcuni di loro. L'artista è stato infatti sbeffeggiato e insultato e una donna gli ha strappato la mascherina.   

"Nessuno fermerà il corteo"

“La  pandemia di covid è finita - aveva scritto in una nota Marco Liccione, leader del Movimento No Gree Pass e della Variante Torinese, annunciando il corteo di oggi -. Il vergognoso certificato sanitario non ha più alcun senso. Nessuno fermerà quindi il corteo pacifico, a cui parteciperanno vaccinati e non. Non riconosceremo, da ora in poi, alcuna restrizione. Invitiamo le Forze dell’ Ordine e tutti gli apparati di sicurezza dello Stato a unirsi al popolo italiano, disobbedendo al Governo. L’ incompetente Mario Draghi e i suoi ministri, incapaci di svolgere il proprio lavoro, pongano attenzione al crescente malcontento sociale. Le esemplari proteste, dei nostri fratelli canadesi, sia un monito per Palazzo Chigi e per le autorità locali della nostra amata nazione. La misura è colma”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partito il corteo dei no vax: i manifestanti se la prendono con un artista di strada inglese
TorinoToday è in caricamento