Cronaca Chiomonte

Venti euro per un lotto di terreno, i No Tav vendono in Valsusa

Si chiama "Compra un posto in prima fila" ed è giunta ormai alla quarta edizione: è l'iniziativa con cui il movimento No Tav vende piccoli lotti di terreno in aree candidate a ospitare i futuri ampliamenti del cantiere

E' giunta alla quarta edizione l'iniziativa del movimento No Tav "Compra un posto in prima fila", con cui gli attivisti vendono piccoli lotti di terreno in aree candidate a ospitare i futuri ampliamenti del cantiere della Torino-Lione.

L'iniziativa è stata lanciata sul sito notav.eu, dove è possibile scaricare il modulo per l'acquisto. Ogni lotto costa 20 euro comprensivi di tutte le spese, tra cui anche quelle legali per i ricorsi contro gli espropri. Le tre vendite precedenti erano andate esaurite.


(Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venti euro per un lotto di terreno, i No Tav vendono in Valsusa

TorinoToday è in caricamento