Cronaca

Processo ai No Tav: la "talpa" era un militare della Guardia di Finanza

La rivelazione durante il processo che si sta svolgendo per gli scontri del 2011: a passare le informazioni ai No Tav fu un finanziere

Era un militare della Guardia di Finanza la “talpa” che forniva informazioni ai No Tav: era un fatto già noto alla polizia, ma confermato da uno dei 53 imputati al maxi processo che si svolge a Torino per gli scontri del 2011 in Valle.

Uno degli imputati, G. R., elemento di spicco nel mondo dell'antagonismo piemontese, ha rivelato che le informazioni, al tempo del presidio della Maddalena di Chiomonte (prima dello sgombero del 27 giugno 2011) venivano passate da un finanziare che partecipava ai tavoli di lavoro con le forze dell’ordine. L'imputato ha rivelato che, all'inizio, lo credettero un millantatore, ma poi cambiarono idea sul suo conto.

Il finanziere che fece da "talpa" era stato indagato per rivelazione di segreto d'ufficio. Era uscito dal procedimento patteggiando la pena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo ai No Tav: la "talpa" era un militare della Guardia di Finanza

TorinoToday è in caricamento