rotate-mobile
Cronaca Chiomonte

No Tav, Centrella duro: "Condannare i colpevoli in maniera esemplare"

Dopo gli scontri della notte tuona il segretario generale dell'Ugl e invita le istituzioni e le forze politiche a condannare apertamente questi certi fatti così gravi

Dopo gli scontri della notte in Val Susa ha espresso tutto il suo disappunto Giovanni Centrella, segretario generale dell'Ugl: "Non dobbiamo accettare che in un Paese civile dell'Unione europea diventino consuetudine vere e proprie guerriglie tra Forze dell'Ordine e gruppi di dubbia provenienza".

Da Pescara, città in cui Centrella sta partecipando alla Giornata Nazionale della Legalità, arriva l'invito rivolto a tutti i rappresentanti della società civile, delle istituzioni e delle forze politiche affinché condannino certi fatti così gravi: "Una volta catturati e identificati, gli appartenenti, a vario titolo, a questi movimenti, soprattutto se stranieri, dovrebbero essere condannati in maniera esemplare impedendo loro, come avviene per i violenti che mettono sotto scacco gli stadi di calcio, di rimettere piede in Italia"

Il segretario generale fa anche un accostamento al G8 passato: "E' dal G8 infatti che non si riesce a fare luce e chiarezza sulla matrice e sui reali obiettivi di gruppi che continuano a prendere possesso di parti limitate del nostro territorio nazionale, in diverse occasioni. Una mancanza grave e pericolosa, vista anche l'instabilita' e la crisi politica cui stiamo assistendo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav, Centrella duro: "Condannare i colpevoli in maniera esemplare"

TorinoToday è in caricamento