Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Chiomonte

Tav, parla Scibona: "Si può rescindere l'accordo con la Francia e senza penali"

Il grillino neo eletto in Senato Marco Scibona si dice convinto che in questo momento l'Italia potrebbe rescindere l'accordo fatto con la Francia perché c'è stato un cambiamento fondamentale delle circostanze. Per il Belpaese non ci sarebbero penali da pagare

CHIOMONTE - Dopo la giornata di ispezione e manifestazione andata in scena sabato in Valsusa, i parlamentari del Movimento 5 Stelle hanno promesso di lottare anche per l'istituzione di una Commissione d'inchiesta sul progetto Tav. Ma i grillini non si fermano qui. Il loro obiettivo è quello di fermare i lavori di Chiomonte e vincere una battaglia che ormai portano avanti da oltre vent'anni.

Il neo senatore Marco Scibona, un attivista No Tav doc, sostiene che l'accordo stipulato tra Italia e Francia "si può rescindere senza alcuna penale". Il grillino fa riferimento alla convenzione di Vienna, già citata da Mario Virano, e della possibilità di tirarsi indietro qualora ci sia un cambiamento fondamentale delle circostanze, se queste hanno costituito una base essenziale del consenso. "Questa base è cambiata - dice Scibona -, era la previsione della saturazione della linea storica, che allora si calcolava sul breve/medio termine. Ma nel 2011 il traffico merci è stato di 3,5 milioni di tonnellate, 5 in meno rispetto al 2001, un nuovo record negativo e pari al livello di oltre 30 anni fa".

L'accordo con la Francia è stato siglato a Torino nel 2011. La rescissione secondo il presidente della commissione intergovernativa sulla Tav Virano comporterebbe penali per oltre un miliardo di euro. Ma il senato del Movimento 5 Stelle non è d'accordo: "Non di capisce a quale articolo della Convenzione di Vienna si riferisca l'architetto Virano quando parla delle penali". A prova di ciò parla di quello che stanno facendo i transalpini. "Proprio la Francia valuterà seriamente la risoluzione consensuale dell'accordo - conclude -, senza che vi sia bisogno di ricorrere all'estinzione unilaterale da parte italiana"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, parla Scibona: "Si può rescindere l'accordo con la Francia e senza penali"

TorinoToday è in caricamento