No Tav: questura smentisce lacrimogeni. "Pietre contro Polizia"

La Questura di Torino ha smentito categoricamente l'utilizzo di lacrimogeni contro i manifestanti per liberare l'autostrada A32 Torino-Bardonecchia, occupata dai No Tav da ormai quasi tre giorni

La Questura di Torino ha smentito categoricamente l'utilizzo di lacrimogeni contro i manifestanti per liberare l'autostrada A32 Torino-Bardonecchia, occupata dai No Tav da ormai quasi tre giorni. Gli attivisti - sempre secondo la Questura - ha lanciato pietre e altri oggetti contro gli agenti delle forze dell'ordine, prima che questi ultimi intervenissero per sgomberare la strada.

Il ripristino della legalità - sottolinea la nota della Questura - si è reso necessario anche "a seguito delle aggressioni subite, anche oggi, da alcuni operatori degli organi di informazione da parte di manifestanti e ancora in conseguenza ai danni subiti, nei giorni scorsi, dai mezzi delle Forze dell'Ordine".

Solo dopo l'attacco ricevuto la Polizia ha risposto aprendo gli idranti. Liberata anche la stazione occupata a Bussoleno. Una cinquantina di No Tav sono seduti sull'autostrada, attorniati da poliziotti e carabinieri, e fanno resistenza passiva. Sulla vicina rampa autostradale è fermo a motore acceso un mezzo con gli idranti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Polizia sta identificando i manifestanti che sono rimasti sull'autostrada, riferisce la Questura di Torino in una nota nella quale sottolinea che la "situazione dell'ordine pubblico è regolare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso di bellezza pochi mesi dopo che i genitori chiudono l'azienda a causa del lockdown

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Il film porno è girato nel parco cittadino: nuova performance del noto avvocato e di due pornostar torinesi

  • Maxi-incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, uno ribaltato e due in fiamme

  • Tragico scontro con un camion, morto un automobilista

  • Viviana e il piccolo Gioele sono ancora scomparsi, ma oggi fatti avvistamenti 'importanti'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento