Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Susa

Tav: la Procura vuole a Torino il processo a Beppe Grillo

Il processo per la costruzione abusiva della baita Clarea dovrebbe essere celebrato a Susa, sede naturale. La Procura vuole che invece si sposti a Torino. Tra gli imputati anche Beppe Grillo

Per la Procura di Torino il processo per la costruzione abusiva della baita Clarea dovrebbe andare in scena nel Palazzo di giustizia di Torino e non dal Tribunale di Susa, che sarebbe la sede naturale. Nel processo 22 saranno gli imputati tra gli attivisti, compreso Beppe Grillo, per la costruzione del presidio-simbolo dei No Tav.


L'istanza dei pm è stata discussa a Susa e ha incontrato l'opposizione degli avvocati, secondo i quali la causa non va spostata anche per rispetto nei confronti delle popolazioni locali, molto attente alle questioni del Tav. Ma per la Procura l'edificio di Susa non è adeguato a ricevere tanti imputati e il prevedibile afflusso di pubblico. Il pm Giuseppe Ferrando non ha ancora provveduto formalmente a citare in giudizio le 22 persone interessate perché attende di conoscere quale sarà la sede del dibattimento. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav: la Procura vuole a Torino il processo a Beppe Grillo

TorinoToday è in caricamento