Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

No Tav, presidio nell'alessandrino per impedire gli espropri

Questa mattina almeno 200 persone hanno manifestato ad Arquata Scrivia, in provincia di Alessandria, contro gli espropri. Dal 20 luglio i No Tav formeranno un presidio permanente con un campeggio

Le iniziative degli attivisti No Tav continuano. Almeno 200 persone - secondo i promotori dell'iniziativa - si sono radunate questa mattina ad Arquata Scrivia (Alessandria) per opporsi all'esproprio dei terreni e delle aree interessate dai lavori del Tav-Terzo Valico.


Il presidio si è formato nel sobborgo di Moriassi e, volendo essere permanente, prenderà la forma di un vero e proprio campeggio che si dovrebbe sciogliere - nelle intenzioni degli organizzatori - solo il 20 luglio. (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav, presidio nell'alessandrino per impedire gli espropri

TorinoToday è in caricamento