Cronaca

No Tav: presidi a Chiomonte. Si attendono i camion da Ravenna

Due gruppi di manifestanti No Tav stanno presidiando la zona intorno all'area recintata in attesa che arrivino i camion della ditta incaricata di eseguire gli scavi. In mattinata la situazione è rimasta tranquilla

I No Tav questa mattina sono tornati a far presidio. Alcuni gruppi di attivisti si sono radunati in due punti diversi nei pressi dell'area della Maddalena di Chiomonte, in Valle di Susa, recintata e presidiata dalle forze dell'ordine, su cui sorge il cantiere per il tunnel preliminare della ferrovia Torino-Lione. Gli attivisti si sono riuniti al cancello della centrale elettrica di Chiomonte e, sul fronte opposto, in Valle Clarea.

Quest'oggi è previsto l'arrivo dei primi camion della Cmc, la ditta di Ravenna incaricata di svolgere gli scavi, ecco il perché dell'iniziativa dei No Tav. Ma di automezzi, durante la mattinata, non ne sono arrivati, ed è probabile che vengano fatti passare dal varco dell'autostrada Torino-Bardonecchia, subito oltre una galleria, difficilmente accessibile dai manifestanti.


Il primo raduno, quello della zona di Chiomonte, si era formato già ieri. Nella notte alcuni No Tav si sono avvicinati al cantiere percorrendo i sentieri che attraversano le vigne dell'Avanà. Le forze dell'ordine hanno mantenuto il controllo della situazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav: presidi a Chiomonte. Si attendono i camion da Ravenna

TorinoToday è in caricamento