Cronaca

Chiomonte, pietre e petardi contro il cantiere, un agente ferito

Ancora una notte di guerriglia al cantiere Tav di Chiomonte: gli attivisti hanno lanciato pietre e petardi, la polizia ha caricato. Tre manifestanti identificati, un denunciato

Hanno "festeggiato" il Capodanno lanciando pietre e petardi contro le forze dell'ordine: ancora una volta, dunque, si è assistito ad un attacco in stile di guerriglia davanti al cantiere Tav. I manifestanti si sono radunati dopo la tradizionale cena di capodanno No Tav a Venaus e poi, dopo la mezzanotte, un centinaio di persone si sono dirette al cantiere, cercando di entrare all'interno dell'area.

I manifestanti hanno iniziato a lanciare sassi e petardi dentro la recinzione, e a quel punto le forze dell'ordine sono uscite dai cancelli: gli aggressori sono stati respinti con una carica di alleggerimento. Un agente è però risultato ferito, alcuni scudi sono stati rotti. Tre attivisti sono stati fermati e identificati. Uno di loro è stato denunciato per resistenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiomonte, pietre e petardi contro il cantiere, un agente ferito

TorinoToday è in caricamento