Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

No Tav, Perino indagato. Definì l'esercito "truppe di occupazione nazifasciste"

Il leader No Tav Alberto Perino in un'intervista a La Stampa definì l'esercito "truppe di occupazione nazifasciste". La Procura ha aperto un'indagine per l'ipotesi di reato di vilipendio delle forze armate

Alberto Perino, leader No Tav © TM News Infophoto

Il leader storico del movimento No Tav, Alberto Perino, è indagato dalla Procura di Torino. L'indagine è stata aperta per l'ipotesi di reato di vilipendio delle forze armate. L'episodio - anticipa La Stampa - riguarda un'intervista pubblicata dallo stesso quotidiano lo scorso 11 luglio nella quale Perino definì l'esercito "truppe di occupazione nazifasciste".

La Procura ha inviato al leader No Tav l'avviso di conclusione delle indagini dopo l'autorizzazione a procedere del ministro della giustizia, previsto per questo tipo di reato.

Il leader No Tav Perino ha ora venti giorni di tempo per chiedere di essere interrogato o produrre memorie difensive. Dopo la depenalizzazione del 2006, il reato è punito con una multa da 1.000 a 5.000 euro. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav, Perino indagato. Definì l'esercito "truppe di occupazione nazifasciste"

TorinoToday è in caricamento