menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Susa: attivisti No Tav occupano per alcuni minuti l'Hotel Napoleon

Tensione a Susa, dove 30 No Tav hanno occupato un hotel ma hanno lasciato il campo all'arrivo delle forze dell'ordine

Tensione a Susa, dove una trentina di No Tav hanno occupato per alcuni minuti l'atrio dell'Hotel Napoleon. Nell'albergo in questione sono solite soggiornare le forze dell'ordine.

Gli attivisti sono poi stati identificati dai carabinieri e si sono allontanati spontaneamente all'arrivo delle forze dell'ordine.

In precedenza, avevano effettuato un sit-in davanti al municipio del paese, dove era in corso un incontro tecnico sull'alta velocità ferroviaria, tentando di entrare ma venendo dissuasi dai carabinieri.

STEFANO ESPOSITO (PD) - "Un nuovo atto di intimidazione mafiosa targato No Tav. Quella che definiscono un'occupazione pacifica è, secondo i principi dello Stato di diritto e della democrazia, l'invasione di una proprietà privata a scopo di intimidazione. L'obiettivo dell'azione, infatti, è la proprietaria dell'albergo che, ospitando le forze dell'ordine, si è macchiata di 'collaborazionismo' con il 'nemico', secondo il codice mafioso seguito da tali gruppuscoli fanatici. Mi auguro che oltre alla identificazione, si proceda alla denuncia di questi soggetti"

MARIA LUISA COPPA (ASCOM) - "Ancora una volta assistiamo a un vero e proprio atto di intimidazione che va oltre ogni principio di democrazia, tentando di aumentare la tensione e l'allarme sul territorio. Riteniamo inaccettabili gesti come quello odierno e altri compiuti contro le imprese e i lavoratori impegnati nel cantiere di Chiomonte, tesi a limitare il sacrosanto diritto che ognuno ha di svolgere in totale sicurezza il proprio lavoro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento