Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Chiomonte

No Tav, un muro di cemento al posto delle reti a Chiomonte

Sono stati installati pannelli in cemento al posto delle reti metalliche per proteggere meglio il cantiere della Tav. Lo riferiscono fonti No Tav dalla Baita Clarea

La notizia si diffonde nel primo pomeriggio. Sono stati installati pannelli in cemento al posto delle reti metalliche per proteggere meglio il cantiere della Tav. Lo riferiscono fonti No Tav dalla Baita Clarea, il presidio No Tav a poche centinaia di metri dalla zona interessata.

Le recinzioni negli scorsi mesi sono state il bersaglio delle azioni dimostrative degli attivisti in Val di Susa, che spesso vi si portano a ridosso - sfidando lacrimogeni e idranti delle forze dell'ordine - e, in alcune occasioni, riescono a reciderle, provocando danni che comunque non sono mai stati di entità rilevante.


Dal sito notav.info dicono: "Stanno piantando nel terreno delle grosse putrelle ad H in cui infilano pannelli di cemento prefabbricati. Hanno cominciato proprio nella zona dove si sono concentrati i maggiori “tagli” l’8 e il 10 ovvero di fronte al nostro terreno dove è posizionata la baracca di lamiera".

NO TAV, TUTTE LE NOTIZIE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav, un muro di cemento al posto delle reti a Chiomonte

TorinoToday è in caricamento