No Tav: sul blocco sulla A32 intervengono le forze dell'ordine

Dopo quasi 24 ore di blocco sull'autostrada Torino-Bardonecchia, polizia e carabinieri sono intervenuti nei pressi di Chianocco. Per liberare la strada sono stati aperti gli idranti

Dopo quasi 24 ore il blocco sulla autostrada A32 Torino-Bardonecchia si sta piano piano sciogliendo. Molte unità delle forze dell'ordine sono arrivate nei pressi di Chianocco da Torino e da monte e hanno aperto gli idranti in direzione dei manifestanti No Tav per liberare l'autostrada.

Sulla Torino-Bardonecchia il carro con gli idranti ha spento un falò acceso nei pressi della barricata No Tav mentre decine di poliziotti in tenuta anti-sommossa filmano e controllano i manifestanti che si sono radunati sulla rampa d'accesso all'autostrada.

Contro le forze dell'ordine qualche manifestante ha lanciato pietre e bastoni senza tuttavia colpire gli agenti. Sulla carreggiata della A32 è arrivata una ruspa che sta rimuovendo la barricata. Continua invece il blocco anche sulla strada statale 24 della Val Susa.

Decine di manifestanti, quasi tutti a braccia alzate, si sono riavvicinati al tratto di autostrada A32 che avevano bloccato per 24 ore. Sono fronteggiati dalle forze dell'ordine ma al momento non ci sono incidenti. I No Tav cantano "La Val Susa paura non ne ha" e "A sarà dura", tradizionale grido di battaglia del movimento valsusino. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento