menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intasati i bagni della Procura, nuova singolare protesta dei No Tav

Hanno gettato biro e polistirolo negli scarichi causando anche l'allagamento di uno dei bagni della struttura. Non ci sono dubbi che siano stati i No Tav per alcuni adesivi appiccicati: "Terrorista è chi militarizza la valle"

Tornano a protestare i No Tav, questa volta in modo del tutto singolare. Alcuni attivisti hanno intasato gli scarichi di tre bagni della Procura di Torino, provocando un allagamento.

Sul fatto che siano stati i contestatori dell'alta velocità non ci sono dubbi. Nei bagni sono stati infatti attaccati degli adesivi con la scritta "Terrorista è chi militarizza la valle", un riferimento chiaro alle forze dell'ordine presenti in Val di Susa. Uno dei locali in cui i No Tav hanno gettato biro e polistirolo è al sesto piano, vicino all'ufficio dei pm Padalino e Rinaudo, altri due al quarto piano, di fianco all'ufficio del gip Bompieri, colui che nelle scorse settimane ha disposto l'arresto di quattro attivisti con l'accusa di terrorismo.

In Procura è intervenuta la Digos per tentare di risalire agli autori del gesto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento