No Tav: tre auto incendiate nella notte. "Gesto contro il movimento"

Nella notte sono continuati i blocchi sulla A32 e sulla strada statale 25 del Moncenisio. Nei pressi di Chianocco sono state incendiate tre auto di manifestanti No Tav. "Questo gesto è fatto ai danni del movimento stesso"

Tre auto sono state incendiate vicino al presidio di protesta sull'autostrada Torino-Bardonecchia da parte dei No Tav. Le autovetture andate in fiamme appartenevano proprio a tre attivisti, i quali sostengono che il rogo sia di origine dolosa. Sulle strade di Chianocco è stato un viavai di vigili del fuoco, perché oltre alle auto sono bruciati anche i bancali di pallet di una falegnameria e un telone di un tir in sosta forzata da questa mattina per il blocco dei manifestanti.

Luigi Casel, uno dei leader No Tav pensa che il fuoco sia stato appiccato "ai danni del movimento stesso. Poco dopo le auto - spiega Casel - sono stati dati al fuoco il telone di un Tir e un pallet in un deposito di legna. Tutto lascia pensare che siano opera della stessa mano".

Oltre agli incendi la notte è trascorsa senza incidenti. I manifestanti, circa un centinaio, sono rimasti tutto il tempo all'altezza dello svincolo di Chianocco della Torino-Bardonecchia e sulla strada statale 25 del Moncenisio. Per scaldarsi hanno acceso un falò e più volte hanno scandito lo slogan "Luca! Luca!" a sostegno del loro compagno Luca Abbà, ancora ricoverato al Cto di Torino. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento