Evasione dagli arresti domiciliari, i carabinieri arrestano due No Tav

Hanno violato la misura imposta dal gip per l'assalto al cantiere della Torino-Lione

Giuliano Borio, 42 anni, e Luca Germano, 37 anni, esponenti del movimento No Tav, sono stati arrestati dai carabinieri per evasione dagli arresti domiciliari. I due sono stati sorpresi ieri sera a Moncenisio, lontano dalle rispettive abitazioni.

Borio aveva annunciato pubblicamente di non voler sottostare ai domiciliari ed è stato portato in carcere per aggravamento della misura cautelare deciso dal gip.

Germano, invece, si trova in una caserma in attesa di processo per direttissima.

Ieri la polizia aveva notificato la misura degli arresti domiciliari a Gianluca Pittavino, altro esponente No Tav che non era stato ancora rintracciato dopo i recenti provvedimenti giudiziari per l'attacco al cantiere della Torino-Lione del 28 giugno 2015.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Trasporto pubblico locale, domani tram e bus si fermano per 4 ore

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento