Cronaca

No Tav: esposti bipartisan contro gli attivisti Perino e Richetto

Agostino Ghiglia (PdL) e Stefano Esposito (PD) hanno sporto indipendenemtente un esposto alla procura di Torino per le dichiarazioni rilasciate dai due militanti durante la conferenza stampa del 25 luglio

 

"Nella giornata di ieri ho presentato un esposto alla Procura della Repubblica in merito alle preoccupanti dichiarazioni, rese da Alberto Perino e Francesco Richetto, che vanno ben oltre la libertà di espressione tutelata dalla nostra Costituzione", annuncia Agostino Ghiglia, vice coordinatore PdL Piemonte. "Si tratta di espressioni gravemente eversive che mirano a creare situazioni di guerriglia e attacchi programmati e metodici al nostro sistema democratico. E' ora di impedire che i 'cattivi maestri' valsusini continuino a propalare i loro manifesti violenti nella totale impunità", aggiunge.
 
Stessa intransigenza dall'altra parte dello spettro politico. Anche Stefano Esposito, parlamentare del PD, ha diffuso oggi la notizia di aver presentato un esposto contro Alberto Perino e Francesco Richetto alla Procura di Torino. "Sostenere che il danneggiamento delle opere poste a difesa del cantiere TAV è legittimo ed annunciare future azioni di danneggiamento nonché il blocco di camion e persone, non può certo essere etichettata come una libera manifestazione del pensiero da parte di eccentrici montanari, ma è un chiaro ed evidente invito agli aderenti al movimento No Tav a proseguire nelle azioni illegali", dichiara Esposito, che ritiene Perino e Richetto passibili di arresto per istigazione a delinquere e apologia di reato.
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav: esposti bipartisan contro gli attivisti Perino e Richetto

TorinoToday è in caricamento