Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Tav: Esposito attacca Perino, "Suggerisce i bersagli da colpire"

Il deputato del Pd Stefano Esposito si scaglia contro Alberto Perino, uno dei leader del movimento No Tav, per un intervento a radio Blackout. "Il Bové della Valle di Susa svolge il ruolo di suggeritore di 'bersagli'

E' quasi un botta e risposta quello tra Alberto Perino e Stefano Esposito. Argomento centrale sempre la Tav. Nei giorni scorsi il leader del Movimento contro la linea ad alta velocità è intervenuto a radio Blackout, scatenando le critiche dell'onorevole del Pd: "L'eccentrico montanaro non si è limitato a ribadire le sue solite farneticazioni sullo Stato e la Tav, ma, dopo aver annunciato che presto ripartiranno le azioni contro il cantiere (di Chiomonte, ndr) ha fatto nome e cognome dell'ingegnere responsabile, indicando a più riprese il suo numero di telefono cellulare e invitando tutti coloro che erano in ascolto a telefonargli".

Secondo Esposito, in questo modo, Perino suggerirebbe ai No Tav chi colpire. "Il Bové della Valle di Susa non solo ha perso ogni contatto con la realtà, ma ora svolge il ruolo di suggeritore di 'bersagli'. So bene - prosegue Esposito - come i metodi mafiosi adoperati dai vari capi del movimento No Tav lascino indifferenti gli intellettuali subalpini, ma sarebbe bene preoccuparsi sui possibili esiti a cui tali strategie potrebbero portare".

Quanto alla situazione in Valsusa, secondo il parlamentare del Partito Democratico, è in via di peggioramento: "E' evidente che i No Tav stanno alzando sempre più il livello della tensione, cercano lo scontro e arrivano perfino a indicare precisi 'bersagli'. Che cosa deve ancora succedere perché sia chiara a tutti la necessità di intervenire per porre fine a questi deliri collettivi?".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav: Esposito attacca Perino, "Suggerisce i bersagli da colpire"

TorinoToday è in caricamento