Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Chiomonte

No Tav: chiesta la condanna fino a 13 mesi per due attiviste

Il sostituto Procuratore di Torino ha chiesto di condannare Marianna Valenti (a 13 mesi) ed Elena Garberi (a un anno) processate con l'accusa di aver preso parte a scontri con le forze dell'ordine in Valsusa

Marianna Valenti e Elena Garberi qualche giorno fa hanno visto togliersi il divieto di dimora nei Comuni della Valsusa per gli scontri avvenuti questa estate. Oggi invece il sostituto Procuratore di Torino Nicoletta Quaglino ha chiesto di condannare le due attiviste No Tav rispettivamente a 13 e 12 mesi, sempre per via dei fatti avvenuti nella zona del cantiere di Chiomonte.


L'episodio contestato alle due risale a settembre dello scorso anno. Le donne, che negano ogni coinvolgimento nei disordini, erano state arrestate e solo alcuni giorni fa è stato revocato il divieto di frequentare il territorio dei comuni di Giaglione e di Chiomonte, in Valle di Susa. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav: chiesta la condanna fino a 13 mesi per due attiviste

TorinoToday è in caricamento