menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

No Tav: manifestanti bloccano il TGV Parigi-Milano ad Avigliana

Per la seconda volta in un mese il convoglio Parigi-Milano è stato bloccato da trecento manifestanti che si sono presentati ad Avigliana. Fermato anche l'Eurostar Milano-Barcellona

Ieri sera, poco prima delle 21, circa 300 manifestanti No Tav hanno bloccato il TGV Parigi-Milano alla stazione di Avigliana. Gli attivisti non hanno invaso direttamente i binari, ma il convoglio è stato bloccato a causa delle molte bandiere sventolate molto vicine alla banchina. Oltre al TGV della SNCF proveniente da Parigi e diretto a Milano, è stato anche bloccato preventivamente, non dai manifestanti, ma dalle autorità di sicurezza ferroviaria, anche l'Eurocity Milano-Barcellona, a Collegno, la prima stazione dopo quella centrale del capoluogo in direzione Bardonecchia. Sul TGV sono presenti 284 passeggeri, mentre sull'Intercity 140.

Dopo un'ora e mezza i manifestanti hanno lasciato spontaneamente la stazione, ma per ripartire il treno ha dovuto aspettare l'ok delle autorità delle FFSS. Secondo i No Tav sono state le FFSS a bloccare il treno e quindi che non ci sarebbero gli estremi della interruzione di pubblico servizio. Le FFSS ribattono che la sede ferroviaria era stata pesantemente condizionata da ostacoli come bandiere e canne da pesca, in modo da rendere impossibile il transito del treno. La situazione si è comunque sbloccata in tempi particolarmente rapidi. I manifestanti hanno anche incollato volantini con slogan di vario tipo sulla Tav ai finestrini dei vagoni.

I passeggeri del TGV Parigi-Milano non hanno solidarizzato con i No Tav, mostrandosi decisamente ostili, così come il capotreno del TGV, con cui hanno cercato di dialogare i manifestanti. E' la seconda volta in un mese che si verifica una simile protesta: il 4 agosto con analoga modalità, era stato bloccato il TGV alla stazione valsusina di Chiusa San Michele e la fermata, tra manifestazione e tempi burocratici di riavvio della circolazione, era durata circa quattro ore. In quella circostanza, erano state sporte quaranta denunce per interruzione di pubblico servizio.

(ANSA)







 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento