Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Susa

No Tav: sette rinvii a giudizio per l'interruzione dei carotaggi

Nel gennaio 2010 gli attivisti No Tav avevano fatto irruzione nel cantiere interrompendo i carotaggi per la costruzione di un tratto della ferrovia Torino-Lione

Sono stati rinviati a giudizio sette attivisti No Tav per avere bloccato i carotaggi della linea ferroviaria Torino-Lione all'autoporto di Susa (Torino) nel gennaio 2010.

Tra questi c'é Stefano Milanesi, ex esponente di Prima Linea. Milanesi è, come gli altri, accusato dal pm Giuseppe Ferrando di minacce, resistenza e violenza (l'aggravante, per alcuni, è anche il porto abusivo di armi). Insieme a lui, a giudizio andranno Massimo Aghemo, Marco Ballone, Fabrizio Berardinelli, Andrea Bonadonna, Maurizio Mura e Paolo Patané.

La posizione di Luca Abbà è stata stralciata dal gup Alessandra Bassi e verrà discussa in altro procedimento. L'attivista è infatti ancora in ospedale dopo essere rimasto folgorato ed essere caduto da un traliccio dell'alta tensione dove si era arrampicato per protesta lo scorso 26 febbraio a Chiomonte (Torino).

(fonte ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No Tav: sette rinvii a giudizio per l'interruzione dei carotaggi

TorinoToday è in caricamento