Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Chiomonte

Tav, altra notte di tensione a Chiomonte: 100 attivisti tagliano le reti

Un centinaio di attivisti ha danneggiato tagliandole con cesoie le reti del cantiere. Le forze dell'ordine hanno risposto con il getto di idranti e con il lancio di lacrimogeni

Circa cento attivisti del movimento No Tav la scorsa notte ha battuto con bastoni le reti del cantiere della Torino-Lione a Chiomonte, tagliandole con cesoie e danneggiando alcuni pannelli di calcestruzzo. Sono state lanciate anche pietre. Le forze dell'ordine hanno risposto con il getto di idranti, con il lancio di lacrimogeni e uscendo fuori dalle recinzioni. A quel punto, i manifestanti si sono dispersi spontaneamente. Le parti danneggiate sono già state ripristinate.

Intanto sono stati denunciati i due attivisti del movimento No Tav fermati stamattina a Chiomonte per l'aggressione a un agente della polizia stradale in borghese nel tentativo di sottrargli la macchina fotografica con cui stava effettuando rilievi. Si tratta di due italiani residenti in provincia di Torino, ma non in valle di Susa. Il primo, 41 anni, deve rispondere di tentata rapina in concorso e resistenza a pubblico ufficiale; il secondo, di 22 anni, di favoreggiamento.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, altra notte di tensione a Chiomonte: 100 attivisti tagliano le reti

TorinoToday è in caricamento