Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

No al referendum sui campi nomadi, Ambrogio: "Amministrazione incapace"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

E’ evidente che la politica fintamente buonista della sinistra sui campi rom continua a dare risultati fallimentari, creando seri problemi alla sicurezza dei cittadini, di igiene ed ordine pubblico. I torinesi non ce la fanno più: scippi, aggressioni, atti di vandalismo sono all'ordine del giorno e soprattutto per chi vive nelle aree adiacenti ai campi (autorizzati e non) la situazione è insostenibile. Le risposte da parte di questa amministrazione non vanno nella direzione giusta, anzi addirittura ai residenti del campo abusivo TAZZOLI il Comune ha realizzato nuovi sevizi igienici. Allora basta!

Alla proposta di delibera di referendum consultivo col quale chiedere ai cittadini la loro opinione sullo sgombero di tutti i campi rom abusivi sul territorio della città di Torino, la maggioranza incapace di gestire il problema, arroccata sulle sue posizioni ideologiche, ha detto no. Evidentemente la sinistra è sostenitrice della democrazia soltanto a parole, perché negando la possibilità ai torinesi di potersi esprimere liberamente su un problema che tocca tutti direttamente  ha dimostrato di essere democratica ad intermittenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No al referendum sui campi nomadi, Ambrogio: "Amministrazione incapace"

TorinoToday è in caricamento