menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prenotazione obbligatoria sul Frecciarossa, per due settimane niente multe ai pendolari in piedi

Per due settimane i pendolari che saliranno a bordo dei Frecciarossa senza prenotazione potranno essere esenti dal prendere multe. In questo modo Trenitalia valuterà i flussi di traffico

Per i pendolari in piedi del Frecciarossa niente multa, almeno per le prime due settimane. Un periodo di tolleranza concesso da Trenitalia anche grazie all'intervento del ministro dei Trasporti, dopo l'ondata di polemiche che ha invaso la Penisola e partita direttamente da Torino.

Nel mirino delle proteste non c'è tanto l'aumento dell'abbonamento di 45 euro per la tratta Torino-Milano, quanto piuttosto l'entrata in vigore della prenotazione obbligatoria, seppur gratuita. Una strategia, quella della prenotazione obbligatoria, che Trenitalia ha deciso di imporre per risolvere il problema del sovraffollamento: niente prenotazione, niente posto a sedere. Con il risultato che, molti pendolari, così, rischiano di rimanere totalmente a piedi, senza neppure la possibilità di poter salire sul treno.

Dopo le proteste dei viaggiatori Trenitalia ha deciso di concedere due settimane di tolleranza, durante le quali non effettuerà multe - la sanzione prevista è di 8 euro - a coloro che saranno sprovvisti di prenotazione: l'obiettivo è quello di valutare i flussi di traffico conseguenti all'entrata in vigore delle nuove regole.

La polemica sollevata del Comitato Pendolari Veloci potrebbe, così, avere un po' di tregua. Tante, comunque, le lamentele che si sono sollevate negli ultimi giorni. Secondo il comitato, se da una parte la prenotazione online permette ai viaggiatori di assicurarsi un posto a sedere, dall'altra, di fatto, esclude tutti gli altri dal viaggio. Inoltre, tutto questo avverrebbe in maniera del tutto casuale e non programmabile con buona parte dei datori di lavoro dei pendolari stessi, poichè ancora non sono chiare le modalità di funzionamento del sistema di prenotazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento