Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Cibo ai piccioni? Sì, ma solo nei parchi e lontano dalle aree gioco

Il problema nasce dalle continue lamentele relative ai problemi sanitari derivanti dai piccioni: secondo l'Asl, infatti, i volatili solo affetti da un'infezione batterica gastroenterica

Dare da mangiare ai piccioni sarà consentito solo nei parchi cittadini distanti almeno 250 metri dalle aree giochi.

Lo stop arriva dritto dritto da un'ordinanza comunale che aumenta la distanza già prevista dall'esistente regolamento: questo, infatti, proibiva di cibare i piccioni a meno di 50 metri da ospedali, scuole, case di cura e di riposo, asili nido ed aree gioco per bambini.

Ora la nuova norma consente la pratica solo ed esclusivamente nei parchi cittadini, rispettando il limite di 250 metri dalle aree gioco. Tutti gli altri luoghi, piazze, strade, vie, corsi e fazzoletti di terra verde saranno vietati e chi proverà a sfidare il nuovo regolamento, sarà sanzionato con una multa.

Il problema nasce dalle continue lamentele relative ai problemi sanitari derivanti dai piccioni: secondo l'Asl, infatti, i volatili solo affetti da un'infezione batterica gastroenterica che si può trasmettere all'uomo attraverso il contatto con le loro feci.

A storcere il naso le associazioni ambientaliste che, tuttavia, questa volta dovranno rispettare quanto previsto dal regolamento se non vorranno incappare in una multa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cibo ai piccioni? Sì, ma solo nei parchi e lontano dalle aree gioco

TorinoToday è in caricamento