Cronaca Nizza Millefonti

Giardino del 'terrore', spaccio e degrado: la denuncia dei residenti di Nizza Millefonti

I cittadini si rivolgono alle istituzioni: "Dateci risposte, vere. Siamo disperati"

Continuano le segnalazioni dei lettori di Torino Today sul grave degrado e la percezione d'insicurezza vissuti a Torino. Dopo la denuncia da piazza Bengasi, ora arriva quella dal quartiere Nizza Millefonti. "Come residente, sono profondamente preoccupato per la sicurezza e la qualità della vita nella nostra comunità", spiega Carlo residente da una vita che passa in rassegna i principali problemi della zona con tanto di immagini.

Tre spaccate in una notte ad Aurora, i commercianti raccolgono le firme: "Abbiamo paura"

Lungo la nuova ciclabile, in prossimità delle ringhiere verdi che conducono alla scalinata del Politecnico, i cittadini hanno notato tre spacciatori africani che si appostano regolarmente: "Questo gruppo sembra utilizzare la zona come base operativa, anche durante altre ore del giorno, spostandosi su monopattini. Inoltre, durante l’estate, altri spacciatori occupano la grande scalinata".

La scalinata in cui a ogni ora del giorno si trovano i pusher-2

La scalinata in cui a ogni ora del giorno si trovano i pusher

Vicino al Fiorio (sotto le magnolie), le due panchine sono spesso occupate da ubriaconi. Poco più avanti, sempre su quelle panchine, si fermano altri pusher che scambiano dosi di droga su un monopattino.

Sulle panchine eroinomani o drogati che si fanno di crack oppure ubriaconi a tutte le ore-2

Sulle panchine eroinomani o drogati che si fanno di crack oppure ubriaconi a tutte le ore

Dalle 18 di sera, poi, la zona verde circostante diventa "il giardinetto del terrore". "Una vera e propria terra di nessuno - continua Carlo - La situazione è insostenibile, e i residenti vivono nell’insicurezza".

Il lungo viale alberato a cui mancano illuminazione, videocamere e presidi-2

"Chiediamo un intervento immediato per contrastare l’attività criminale e garantire la sicurezza nel nostro quartiere. Suggerisco l’installazione di videocamere nel giardinetto in questione, affinché le autorità possano monitorare la zona e prevenire ulteriori episodi di spaccio e violenza", propone il cittadino attivo.

Emergenza sicurezza, a Torino Sud arrivano i vigili di quartiere: saranno a bordo di un camper

"Però vogliamo delle risposte concrete, davvero concrete, non giri di parole inutili, tavoli sulla sicurezza che di fatto vengono rimandati e non cambiano. Qui parliamo di problemi che riguardano anche l'asse intorno al centro commerciale e che si diramano sino in piazza Carducci e poi San Salvario. Dateci risposte, vere. Vogliamo presidi, veri. Vogliamo videocamere, vere. Vogliamo illuminazione, vera. E soprattutto, Assessore e Presidente, dateci delle risposte, vere. Cambiamo questa situazione insieme, per favore. Siamo disperati".

Continua a leggere le notizie di TorinoToday, segui la nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale WhatsApp

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardino del 'terrore', spaccio e degrado: la denuncia dei residenti di Nizza Millefonti
TorinoToday è in caricamento