Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Forconi, il sindaco di Nichelino: "Municipio circondato, non riusciamo ad uscire"

Sono centinaia e "chiedono lavoro, casa e le dimissioni del sindaco e di tutti i politici". "Appaiono molto minacciosi - spiega Pino Catizone - sono andato a parlare con loro, ma non è servito a nulla"

Immagine di repertorio

A Nichelino la situazione è particolarmente tesa. Il sindaco, Pino Catizone, che aveva organizzato un corteo contro i Forconi, si è invece trovato assediato nel Municipio. All'Ansa, il sindaco ha detto di essere chiuso nel Municipio assieme al comandante dei Vigili urbani Luigi Grasso e poche altre persone, mentre altri dipendenti sono stati evacuati per motivi di sicurezza.

"Il Municipio è circondato da tre giorni - ha detto Catizone per telefono - al momento non riusciamo a uscire dal palazzo. I carabinieri stanno facendo un lavoro straordinario insieme ai vigili, ma sono pochi, l'inferiorità numerica è pazzesca. Ci hanno isolati 30-35 manifestanti per lato, e davanti al Municipio ce ne sono centinaia. Chiedono lavoro, casa e le dimissioni del sindaco e di tutti i politici. Appaiono molto minacciosi, io sono andato a parlare con loro cercando un dialogo, ma non è servito a nulla".

"Ieri - aggiunge - ho avuto un incontro insieme ad altri colleghi sindaci tra cui Piero Fassino con il prefetto di Torino, Paola Barisone. Mi pare che si stia sottovalutando il caso Nichelino, e questo dispiace".

Intanto, il Movimento Gioventura Piemontèisa, su Facebook, segnala un fatto che definisce "gravissimo": "Ci segnalano da Ël Niclin / Nichelino che, durante l'assalto al Comune, i manifestanti avrebbero preso di mira la Bandiera piemontese esposta sulla loggia, che sarebbe stata bruciata. Al momento sventolerebbe solo il tricolore. Questo fatto gravissimo, se confermato, proverebbe una volta di più che la protesta è anche contro il Piemonte e i Piemontesi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forconi, il sindaco di Nichelino: "Municipio circondato, non riusciamo ad uscire"

TorinoToday è in caricamento