rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Nichelino

Nichelino, uomo aggredisce la moglie: la figlia lo chiude in balcone e lo fa arrestare

La violenza andava avanti da due anni

È grazie al coraggio di sua figlia che una donna di Nichelino è riuscita a spezzare la catena di violenza che da due anni l'affliggeva. La ragazza all'ennesima aggressione del padre nei confronti della madre, si è frapposta tra i due ed è riuscita a rinchiudere sul balcone l'uomo violento. 

La violenta lite scoppia all'ora di pranzo di martedì 22 giugno. L'uomo, un cittadino di origine egiziana, una volta seduto rovescia il tavolo in preda a un accesso di rabbia e poi lancia un piatto colmo di cibo contro la moglie. È a quel punto che interviene la figlia di appena 18 anni: prima tira la madre verso di sé evitandole l'impatto con il piatto, poi, prima che la situazione potesse degenerare, riesce a spingere il padre verso il balcone e a chiuderlo fuori serrando dall'interno la porta finestra. 

Giunti sul posto i carabinieri troveranno l'uomo seduto su una sedia sul balcone con a fianco, poggiato su un tavolino, un martello che poco prima aveva brandito minacciando le donne di sfondare la porta finestra se non lo avessero fatto entrare. 

Condotto in caserma l'uomo verrà arrestato e poi trasferito presso la Casa circondariale "Lorusso e Cutugno" di Torino. La moglie riporterà solamente una ferita al volto dovuta alla deflagrazione del piatto lanciato contro la stessa dal marito. Le aggressioni secondo le testimonianze riportate andrebbero avanti da un paio di anni, dal momento in cui la moglie avrebbe scoperto una relazione extraconiugale del marito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nichelino, uomo aggredisce la moglie: la figlia lo chiude in balcone e lo fa arrestare

TorinoToday è in caricamento