menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il condominio di via Luserna di Rorà 11, dove sono avvenuti il parto e la morte del bimbo

Il condominio di via Luserna di Rorà 11, dove sono avvenuti il parto e la morte del bimbo

Il neonato partorito il 4 ottobre era vivo ed è stato ucciso, madre indagata per omicidio

Ultimi esiti dall'autopsia. La donna, una 36enne, è stata ascoltata in procura. Da chiarire la posizione del marito

Il neonato partorito a sette mesi e trovato morto lo scorso 4 ottobre in via Luserna di Rorà 11 era nato vivo ed è stato ucciso.

A stabilirlo è stato l'esame istologico dopo l'autopsia effettuata dal medico legale Roberto Testi, incaricato dal pm Lisa Bergamasco. Il magistrato, dopo avere ricevuto i risultati, ha indagato (per ora a piede libero) la madre del bambino, Ernestina Martel, peruviana di 36 anni, per omicidio e occultamento di cadavere. Il corpicino, infatti, era stato trovato chiuso in un armadio all'interno di un sacchetto di plastica.

Nel pomeriggio di oggi, martedì 11 ottobre, la donna, che nel frattempo è uscita dall'ospedale Maria Vittoria dove era stata trasportata e ricoverata per un'emorragia conseguente al parto, è stata interrogata per due ore in procura, dove è arrivata accompagnata dall’avvocato Enrica Goffi.

Da chiarire ancor di più la posizione del marito José Rodriguez, peruviano di 35 anni, che aveva spiegato ai carabinieri di non essere stato presente al momento del parto perché, ha sostenuto, si trovava fuori con le due figlie di cinque e sette anni. La sua versione è attualmente al vaglio degli investigatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento