Neonata di due mesi morta nel lettone della mamma: forse è rimasta schiacciata

Autopsia non lo esclude

Una delle baracche del campo nomadi di via Germagnano

Inizialmente si era pensato a una Sids, la sindrome che porta il neonato alla morte improvvisa. Un tragico caso statistico (per questa causa muore circa lo 0,5 per mille dei neonati, ossia cinque bambini su 10mila nati) su cui purtroppo mancano ancora spiegazioni certe e, soprattutto, modi per combatterla. Sul posto era intervenuta la polizia.

L'autopsia, eseguita ieri dal medico legale Roberto Testi, incaricato dalla procura, su una bambina di due mesi trovata morta la mattina di martedì 7 gennaio 2020 in una delle baracche del campo nomadi di via Germagnano, non ha invece escluso che possa trattarsi di uno schiacciamento (naturalmente del tutto involontario) da parte della mamma che ha dormito con lei nello stesso letto.

Oggi gli esperti sono ancora divisi: è pericoloso che la mamma (o entrambi i genitori) dormano nello stesso letto del neonato? Non ci sono evidenze scientifiche, ma quello che i pediatri raccomandano è il buonsenso. Ad esempio, se i genitori sono soliti girarsi nel letto mentre dormono è evidente che è meglio non farlo. Così come se i genitori non si accorgono degli allarmi dati dal bambino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento