Negata l'adozione, la futura mamma ha un tumore al seno

Secondo la sentenza la malattia non è compatibile con l'accoglienza di un bambino

Il Tribunale dei minori di Torino ha negato l'adozione a un'impiegata di 42 anni perché "non ritiene tale condizione compatibile con l'accoglienza di un bambino". In sostanza la donna non può diventare una mamma adottiva perché ha un cancro al seno.

Insieme al marito aveva superato l'iter che la procedura di adozione richiede, ma a bloccare il sogno di essere mamma è arrivata una ricaduta della malattia. Il tumore dopo quattro anni di silenzio è tornato a bussare la consuetudine in giurisprudenza chiede che passino almeno cinque anni di remissione.

La sentenza del Tribunale non tiene nemmeno conto della relazione dell'Asl che giudica l'impiegata "fisicamente idonea in quanto la patologia stabile consente le funzioni educative verso la prole".

Probabilmente il riacutizzarsi della malattia ha convinto il collegio dei giudici a bocciare la richiesta nonostante la coppia avesse superato tutti gli altri esami. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Al volante senza patente: fugge, provoca un incidente e prova a investire un poliziotto

Torna su
TorinoToday è in caricamento