menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Ndrangheta, ultras Juve del gruppo Arditi minacciava manager di Setup Live

L'ultras, che secondo la procura aveva contatti con la criminalità organizzata, era Giacomo Lo Surdo, del gruppo 'Arditi'

Minacciavano, chiedevano biglietti per entrare allo stadio a vedere i concerti. "Vogliamo il controllo di una delle porte di accesso allo stadio. Te la chiediamo gentilmente. Altrimenti la prendiamo da soli". E' ciò che disse un capo ultras della Juventus a Lorenzo La Rosa, manager di Setup Live, società organizzatrice di eventi, prima del concerto di Vasco Rossi nel 2007 al vecchio 'Delle Alpi' di Torino.

La discussione oggi in tribunale al processo di 'ndrangheta San Michele. L'ultras, che secondo la procura aveva contatti con la criminalità organizzata, era Giacomo Lo Surdo, del gruppo 'Arditi'. Il manager che venne avvicinato da altri capi tifoseria e a tutti disse 'no'. "Ma non la vissi come un'estorsione. E non denunciai".

Nel 2011 La Rosa venne nuovamente avvicinato da Lo Surdo e da personaggi legati ai clan che volevano dei biglietti omaggio. Per questa vicenda Lo Surdo ha patteggiato la pena e Setup Live ha ricevuto un'interdizione dall'antimafia per omessa denuncia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento