Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Chivasso

La 'Ndrangheta ha determinato l'esito delle elezioni comunali di Chivasso

L'operazione "colpo di coda" dei Carabinieri ha portato all'arresto di 22 persone. E' uno sviluppo dell'operazione Minotauro

Nell'operazione "colpo di coda" eseguita questa mattina dai Carabinieri di Torino, sono finite in manette 22 persone. Nell'ordinanza di custodia cautelare il gip Giuseppe Salerno ha scritto che "la 'ndrangheta ha determinato l'esito delle elezioni comunali di Chivasso nel 2011". Secondo le indagini dei carabinieri, l'organizzazione criminale ha contribuito alla elezione del sindaco, Gianni De Mori, del Pd, dimissionario lo scorso gennaio, il quale comunque non figura tra gli indagati.

Secondo quanto riportato dal gip Salerno l'organizzazione ha consentito "l'elezione di un sindaco - si legge nell'ordinanza - che assicurasse al sodalizio criminale non solo appalti e commesse pubbliche, ma anche di entrare 'fisicamente' nella giunta e di ampliare il proprio giro di affari e di influenze nelle attività economiche direttamente (o indirettamente) gestite e ciò con l'avallo delle istituzione anche sopracomunali o con il connivente silenzio di non penale rilevanza ma di certa censura".

"L'operazione si chiama 'colpo di coda', ma questo non significa che tutto sia finito", questo il commento del procuratore Gian Carlo Caselli per l'operazione dei Carabinieri. "Il nostro percorso - ha aggiunto il colonnello Roberto Massi, comandante provinciale dell'Arma - continua ancora. In termini di controllo del territorio, di attività di prevenzione e, come la notte scorsa, di intervento. Non è finita qui".


"Colpo di coda" è uno sviluppo dell'operazione Minotauro dell'estate del 2011 che, ha sottolineato il colonnello, "ha evidenziato la capacità dello Stato di rispondere alla silente infiltrazione della 'ndrangheta'". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 'Ndrangheta ha determinato l'esito delle elezioni comunali di Chivasso

TorinoToday è in caricamento