Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Cumiana

Festa grande al bioparco di Cumiana: sono nati due lemuri

Fiocchi rosa e azzurri a Zoom Torino. Sono nati infatti 2 cuccioli di lemure della specie Catta. "E' sempre un evento commovente per tutto lo staff"

Al bioparco torinese di Cumiana è festa per la nascita di due cuccioli di lemure della specie Catta. I due "neonati" sono una femmina nata da Carmen, sorella della femmina dominante del gruppo, mentre il secondo è un maschio ed è figlio di Strega.

“La nascita di un cucciolo è sempre un evento molto commovente per tutto lo staff – commenta Daniel Sanchez, Responsabile Dipartimento Zoologico Zoom Torino -. La riproduzione è indice di benessere dell’animale e in questo caso, inoltre, rappresenta un successo perché testimonia come il gruppo sia compatto e in armonia. Siamo felici di poter dare il benvenuto a questi due cuccioli!”

All'interno del bioparco sono presenti quattro specie diverse di lemuri: oltre alla sopracitata Catta, ci sono anche i Macaco, i Rubriventer e i Mongoz. E con le due nuove nascite il numero di esemplari è salito a 26.

A proposito dei due nuovi arrivi. Non hanno ancora un nome, non gli è stato assegnato appositamente per lasciare che sia il pubblico e i visitatori a scegliere. Un modo per essere coinvolti ancora di più dal mondo di Zoom. La scelta è affidata ad un contest, che si concluderà il 21 giugno, in cui ognuno può proporre un nome sulla pagina facebook del bioparco. Tra questi ne verranno selezionati  5 che parteciperanno alla seconda votazione. Il 24 giugno verrà comunicato, in base ai like ottenuti, il nome ufficiale dei nuovi lemuri.

I lemuri presenti a Zoom Torino provengono da altri giardini zoologici grazie al programma d’interscambio tra bioparchi appartenenti all’EAZA (associazione che riunisce tutte le più prestigiose strutture zoologiche europee). La mamma Carmen, in particolare, è arrivata nel 2012 dalla zoo di Barcellona insieme alla sorella Blanca, mentre Strega arriva dallo zoo di Hannover. I lemuri della specie Catta sono segnalati come “vulnerabili” dalla lista rossa della IUCN (International Union for Conservation of Nature). La loro sopravvivenza è legata al mantenimento dello stato dell’habitat nel quale vivono.

Cuccioli di lemure al bioparco Zoom

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa grande al bioparco di Cumiana: sono nati due lemuri

TorinoToday è in caricamento