Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Debito da 60 mila euro per bollette non pagate, scatta la causa al Museo del Risorgimento

Il Tribunale probabilmente deciderà di mettere le mani nel bilancio per ripianare i debiti

Per quattro anni il Museo del Risorgimento di Torino non ha pagato le bollette e facilmente finirà al centro di una manovra giudiziaria con il Tribunale, che con grande probabilità, deciderà di mettere le mani nel bilancio per ripianare i consistenti debiti che ammontano a 60mila euro.

La vicenda, resa nota da Repubblica.it, attesta che gli amministratori hanno dimenticato di pagare le bollette del riscaldamento finché la società erogatrice del servizio non ha fatto causa al museo, ma anche alla Regione e al ministero dei Beni Culturali. 

Ma il caso delle bollette non pagate, di cui dovrà rispondere il direttore del museo, non è che l'ennesima bufera dopo l'inchiesta penale con accuse di peculato e turbativa d'asta già aperta nei suoi confronti un anno fa. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Debito da 60 mila euro per bollette non pagate, scatta la causa al Museo del Risorgimento

TorinoToday è in caricamento