Cronaca

L'Egizio in gara per il progetto googleglass4lis attraverso un bando

Il Museo Egizio di Torino è in gara con una votazione online per aggiudicarsi il premio di € 100.000 per finanziare il progetto GoogleGlass4LIS.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

100.000 Euro. A tanto ammonta il finanziamento messo in palio da "che Fare - premio per la cultura", la piattaforma che riunisce i progetti di innovazione culturale in Italia.

Superando la prima fase di selezione e la candidatura di 600 progetti, il Museo Egizio di Torino è entrato tra i 40 selezionati per la seconda fase. La vittoria del bando consentirebbe al più antico Museo Egizio del mondo di diventare il più innovativo poiché, con il premio di 100.000 euro, il progetto GoogleGlass4LIS sarebbe tradotto in una reale opportunità per le persone sorde che potrebbero godere di una soluzione altamente tecnologica per scoprire le collezioni museali.

Si tratta di un progetto ad ampia valenza sociale, che coniuga perfettamente tecnologia e cultura, rivoluzionando l'esperienza di fruizione museale: grazie a GoogleGlass4LIS i contenuti museali potranno essere tradotti in simultanea nella lingua dei segni (LIS). Si vuole così perseguire lo scopo principale del "Nuovo Museo Egizio": garantire la massima accessibilità fisica e intellettuale alle collezioni.

Per far sì che GoogleGlass4LIS diventi una realtà è necessario un voto on line sul sito www.che-fare.com (il progetto è il numero 12).

I voti dovranno essere dati entro il 13 marzo: grazie al pubblico il Museo Egizio potrà accedere all'ultima fase che vedrà in gara 8 progetti.

Votare è semplice, veloce e gratuito. Basta cliccare su: www.che-fare.com (Museo Egizio di Torino: progetto n. 12)

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Egizio in gara per il progetto googleglass4lis attraverso un bando

TorinoToday è in caricamento