rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Rebaudengo / Corso Vercelli

Un muro contro le occupazioni, così le Ferrovie hanno allontanato gli abusivi

Dopo gli sgomberi

Un muro di cemento alto un paio di metri per fermare chi, da anni e anni, occupa senza problemi i terreni delle Ferrovie.

La contromisura contro i via vai dei nomadi e quelle baraccopoli abusive sorte lungo la massicciata di corso Vercelli è arrivata puntuale nelle ultime settimane.

Dopo un primo sgombero e una successiva bonifica, Rfi ha eretto un solido muro che impedirà nuovi accampamenti non autorizzati. In quell’area segnalata più volte dai residenti per la trasformazione di vecchi orti, in alcuni casi venduti, in mini-appartamenti.

In piedi sono rimaste solo più una manciata di baracche, costruite sul terreno comunale. L’amministrazione procederà all’abbattimento soltanto nel momento in cui avrà tempo una soluzione per le famiglie residenti. “Ma dopo l’ottimo intervento delle Ferrovie – rincarano i comitati – ci auguriamo che anche la Città faccia la sua parte. Quei terreni devono rimanere liberi da ruolotte o casette di fortuna”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un muro contro le occupazioni, così le Ferrovie hanno allontanato gli abusivi

TorinoToday è in caricamento