Cronaca Centro / Via Murazzi del Po

Si tuffa nel Po per evitare la cattura dopo una rapina: ripescato e arrestato

E' successo ai Murazzi la scorsa notte. Dopo aver rapinato un 32enne i rapinatori si sono dati alla fuga. Uno si è lanciato nel fiume, ma è stato arrestato subito dopo insieme a un complice

Non è la prima volta che qualcuno cerca di sfruttare l'oscurità notturna del Po per evitare di essere fermato dalle forze dell'ordine. E' successo anche la scorsa notte. Un giovane si è lanciato nel Po, di notte, per fuggire dopo una rapina ma è stato 'ripescato', bloccato e riconsegnato alla Polizia, che lo ha arrestato insieme a un complice. E' successo la scorsa notte a Torino nella zona dei Murazzi dove un italiano di 32 anni è stato circondato da un gruppo di giovani nordafricani. Dopo averlo colpito con un pugno, i ragazzi gli hanno sottratto una catenina d'oro. Nelle precipitosa e disorganizzata fuga, uno di loro - Y.R., di 20 anni - si è lanciato nel Po ma è stato bloccato e consegnato alla Polizia. Subito dopo il suo arresto, gli agenti hanno individuato il suo complice - O.M., di 19 anni - riconosciuto dallo stesso giovane italiano. La refurtiva è stata recuperata dalla Polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa nel Po per evitare la cattura dopo una rapina: ripescato e arrestato

TorinoToday è in caricamento