Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Entra nella Ztl ad Alassio e fa recapitare le multe a un ignaro torinese: fermato

Il raggiro, messo a segno con una targa contraffatta, è stato scoperto dalla polizia locale proprio dopo le proteste della vittima

immagine di repertorio

Brutta sorpresa per un torinese che si è visto recapitare a casa, a metà aprile 2017, una decina di multe (per alcune centinaia di euro) dalla polizia locale di Alassio per accesso indebito nella zona a traffico limitato della cittadina ligure. Peccato che né lui né la sua vettura fossero mai stati lì nei giorni in cui le telecamere avevano ripreso la targa del veicolo.

L'arcano è stato svelato pochi giorni fa: si trattava di un residente che aveva contraffatto la targa del suo furgone (cambiando una F in E tramite del nastro adesivo) allo scopo di entrare indisturbato nella Ztl. E' stata la stessa polizia locale, ricevute le giuste proteste da parte dell'automobilista a cui erano state recapitate le sanzioni, a indagare e fare luce sulla vicenda.

Il proprietario del furgone, individuato in poche ore, è stato multato e naturalmente ora dovrà pagare anche tutte le sanzioni recapitate al torinese. Il furgoncino è stato sottoposto a fermo amministrativo e la targa contraffatta è stata sequestrata e inviata alla motorizzazione civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra nella Ztl ad Alassio e fa recapitare le multe a un ignaro torinese: fermato

TorinoToday è in caricamento