Il Comune di San Martino contro le prostitute, 500 euro di multa ai trasgressori

L'ordinanza del primo cittadino Silvana Rizzato punirà non solo i clienti delle prostitute ma le lucciole stesse. I soldi raccolti con le multe saranno destinati a progetti solidali

A San Martino Canavese è ufficialmente partita la guerra contro le prostitute che ogni mattina “lavorano” sui marciapiedi in abiti succinti e a dir poco provocanti. Parola del neo eletto sindaco Silvana Rizzato, intenzionata a non fare sconti. L’ordinanza del sindaco firmata nei giorni scorsi prevede multe fino a 500 euro per i clienti e per le lucciole. I verbali arriveranno anche a chi verrà pizzicato a contrattare la prestazione oppure soltanto a chiedere informazioni ad una delle donne che si trovano sulle strade del Canavese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La protesta del primo cittadino sarebbe scaturita dall’incontro con quattro nuove ragazze dell’Est. I soldi che verranno raccolti con le multe saranno destinati a progetti solidali e sociali. Alla lotta contro la prostituzione prenderanno parte anche le forze dell'ordine abbiamo e le guardie ecologiche che aiuteranno a ripulire le zone frequentate dalle prostitute e dai loro clienti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sentono male in strada al mare: il figlio muore, il padre è gravissimo. Ipotesi overdose

  • Lascia l'alpeggio e si sente male: in ospedale scoprono la positività al coronavirus

  • Guardia giurata uccide la ex compagna e poi si suicida, lei lo aveva lasciato da poco

  • Fantomatico volantino di un (sedicente) papà: "Avete molestato mia figlia, vi sto cercando"

  • Tragedia nell'abitazione: donna trovata morta

  • Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio chiuso in auto con 40 gradi: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento