Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

A decidere sulla vicenda sarà il prefetto

immagine di repertorio

Fermato a bordo della sua auto poco dopo la mezzanotte, ha detto alla pattuglia della polizia locale che stava andando dalla figlia che stava male e che vive con la madre a San Mauro Torinese dopo la separazione da lui, ma gli agenti hanno ritenuto che non ci fosse lo stato di necessità e lo hanno multato di 533 euro per violazione delle norme contro il coronavirus.

L'episodio è avvenuto lo scorso 20 dicembre 2020 in piazza Vittorio Veneto a Torino, ma è stato reso noto dai giorni scorsi dall'associazione Globoconsumatori, che assisterà l'uomo, un imprenditore che viaggiava su una Smart, nel ricorso al prefetto per fare cancellare la multa. "Le dichiarazioni dell’automobilista - dice l'associazione - non sono state controllate e sarebbe bastata una semplice telefonata all'ex moglie per controllare la veridicità di quanto dichiarato in merito allo stato di salute della figlia. La vicenda lascia senza parole".

Dalla polizia locale confermano la multa e ribadiscono che la valutazione dello stato di necessità "è discrezionale e compete alla pattuglia intervenuta. Toccherà poi al prefetto stabilire se vi siano stati errori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

Torna su
TorinoToday è in caricamento