Cronaca

San Salvario, a pochi giorni dallo scadere dell'ordinanza una multa per i clienti fai da te

L'idea è quella di multare chi si porta il bere da casa in bottiglie in vetro che poi abbandona per strada e marchiare i bicchieri in vetro con il logo del locale che lo somministra per poter risalire più facilmente all'autore dell'infrazione

A meno di dieci giorni dallo scadere dell'ordinanza taglia orari, la questione "movida" a San Salvario riemerge con tutta la sua forza.

Non soltanto i residenti vogliono che il provvedimento rimanga, così come la chiusura dei dehors alle due di notte, ma ripropongono anche il problema dei clienti fai-da-te, quelli che si portano il bere da casa, spesso in bottiglie di vetro che poi vengono abbandonate in ogni dove. Un problema che, dal Comune, intendono risolvere - in qualche modo - con una sanzione. Sì, perchè, pur vigendo il divieto di vendere bevande in bicchieri o bottiglie di vetro, come spiega l'assessore al Commercio Mangone "è necessario colpire chi si porta il bere da casa o lo acquista fuori da San Salvario". Un provvedimento che potrebbe far stridere i denti ai giovani della movida, ma che trova appoggio sia dai residenti che dagli stessi gestori dei locali.

Ma c'è di più, perchè dalla V Commissione di ieri è emersa anche l'idea di marchiare i bicchieri in vetro con il logo di quei pochi locali che li somministrano ancora: "In questo modo - spiega Mangone - sarà più facile risalire all'esercizio commerciale in caso di infrazione accertata". Insomma, il nuovo passo per un San Salvario più "accettabile" sembra proprio essere l'eliminazione completa del vetro, con tanto di multa per chi abbandona bottiglie e bicchieri per strada.

Per quanto riguarda gli orari, invece, i residenti parlano chiaro: vogliono che l'ordinanza rimanga in piedi e qualcuno del comitato "Rispettando San Salvario", ipotizza addirittura una chiusura anticipata a mezzanotte. Difficile che questo si verifichi, ma altrettanto difficile è che il Comune faccia passi indietro e si ritorni alla movida smodata fino all'alba.

Intanto continuano le discussioni sulla Ztl notturna per ridurre il rumore del traffico e facilitare la ricerca del parcheggio per chi a San Salvario ci vive. Ztl che dovrebbe essere controllata con le telecamere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Salvario, a pochi giorni dallo scadere dell'ordinanza una multa per i clienti fai da te

TorinoToday è in caricamento