Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Centro / Piazza Cavour

Giocano a palla ai giardini: multati i bimbi della scuola elementare

La vicenda è avvenuta ieri ai giardini Cavour: la maestra si è vista consegnare una multa da 100 euro per aver portato i bambini a giocare a palla nei giardini, dove è vietato

Piazza Cavour

È possibile multare dei bambini perché giocano a palla? Sembra incredibile, ma ieri mattina, in piazza Cavour, la maestra della scuola elementare Tommaseo si è vista staccare una multa da 100 euro perché i suoi alunni giocavano con un pallone in mezzo ai giardini della storica piazza. Perché in quella piazza è vietato giocare a pallone: e, se è per questo, è vietato portare anche il cane a spasso senza guinzaglio. Così, quando i vigili hanno sorpreso dei padroni di cani che avevano slegato i loro amici a quattro zampe, questi hanno loro ricordato che anche i "pericolosissimi" bimbi della Terza D che giocavano col loro pallone dovevano subire lo stesso trattamento, perché anche loro erano “fuori legge”.

La vicenda, raccontata dal quotidiano La Stampa, è di quelle che sembrano uscite da una barzelletta. I due vigili sarebbero stati costretti a multare anche i giovanissimi illegali, altrimenti – era la promessa dei padroni dei cani appena multati – avrebbero chiamato i carabinieri per omissione d’atti di ufficio.

Insomma, per uscire da questo grattacapo, i vigili con estremo imbarazzo hanno dovuto fare la contravvenzione anche alla maestra. Il tutto perché in questi giardini è vietato fare qualunque cosa: dal portare i cani senza guinzaglio al giocare a pallone. E così, per colpa di un divieto verosimilmente sconosciuto a tutti – e alle stesse maestre, che da anni fanno giocare i bambini nella piazza – si è arrivati al paradosso di questa vicenda. Una storia dalla quale è difficile tornare indietro, perché una multa è una multa. E allora, è il pensiero della scuola, non rimane altro che il ricorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giocano a palla ai giardini: multati i bimbi della scuola elementare

TorinoToday è in caricamento